Sgrendenay – Boca Senior: 6 – 4

16487579_770459783105806_1663553109813974892_o

Gli Sgrendenay tornano al completo giallo-nero. La cura dei dettagli fa sempre la differenza.

La terza vittoria di fila apre il girone di ritorno in una gara casalinga in cui confermiamo che i panettoni (a differenza del passato) ci hanno lasciato in corpo un’energia buona. Vinciamo con merito, alla fine di una partita giocata forse meno bene delle ultime ma sempre molto volitiva.

Il primo tempo siamo attenti in fase difensiva. Dipende da un avversario che cerca prima di tutto di contenerci e dalle indicazioni di Mister Sconch che, sulla base del modello-disponibilità con cui gestisce le convocazioni, si ritrova una formazione super-offensiva che schiera senza paura, chiedendo ai singoli di dimostrare che a calcetto i ruoli non contano, contano le intenzioni, la capacità corale di muoversi per chiudere o aggredire gli spazi. E funziona, ci copriamo molto bene. Davanti, pur stavolta senza brillare nella manovra, riusciamo a sfondare di potenza, soprattutto con conclusioni da fuori (le prime due sono implacabili punizioni mancine di Marco) che sistemano il risultato e ci mandano al riposo sul 4 a 0.

La ripresa la musica cambia. Gli avversari si sbilanciano alla ricerca di un disperato pareggio e soffriamo la loro freschezza. Accorciano le distanze, ci mettono paura. Ma quello è il momento in cui possiamo ovviamente aprirci al nostro contropiede e divertirci a castigarli sfruttando la velocità di Ale. Ce la facciamo in un paio di occasioni, in altre siamo poco incisivi sotto rete e paghiamo il ritorno degli avversari che però alla fine, dopo averci messo paura, si arrendono.

Una vittoria molto bella, sotto gli occhi dell’amico Pippo che ogni tanto torna a trovarci ed è sempre un piacere. Una vittoria peraltro che coincide col ritorno Al Postiglione, dove Jenny sembra finalmente ammettere una lieve simpatia per Ale (decisiva la foto delle mutandine di Whisky ragnetto) e Giuli festeggia i 49 anni offrendo dolce e prosecco alla fine di un’altra serata memorabile.

Formazione: Giuliano GIULI Tommasella, Alessandro SCONCH Scomparin, Aldo ALDONE Nadalin, Marco MARK Callegher, Denis DEN Pasini, Alessandro ALE Carnio, Massimo MAX Cuomo. In panchina: Matteo TEO Gottardo (ottavo uomo e guardalinee), Michele MIKI Carniel (addetto all’arbitro), Lino LINUS Fornasier (dirigente e arbitro a bordo campo), Andre MEC Mecca (supporter), Filippo PIPPO Bortoletto (supporter). PRIMO TEMPO: 1 – 0, Marco su punizione; 2 – 0, Marco su punizione; 3 – 0, Max su assist di Denis; 4 – 0, Max su assist di Aldo. SECONDO TEMPO: 4 – 1; 5 -1, Ale; 5 – 2; 6 – 2, Max su assist di Ale; 6 – 3; 6 – 4.

I VOTI DEL PROFESSOR TEO
Tema della serata: mezzi di comunicazione

GIULIANO. Partita tranquilla per lui nel primo tempo,  con un paio di rinvii “sui generis”, e strepitosa nel secondo, quando tiene a bada la rimonta avversaria con una serie di interventi decisivi. Da incorniciare una doppia parata da terra. FAX. Voto: 7/8

SCONCH. Perfetto nel primo tempo, qualche sbavatura nel secondo quando la difesa traballa, ma una partita di sostanza la sua. CARTOLINA. Voto: 7,5

MARCO. Apre la partita con due ottime punizioni di potenza e precisione, quelle da destra ormai sono sue. Poi, come tutti, soffre l’arrembaggio avversario nel secondo tempo. WHATSAPP. Voto: 7,5

ALDO. Prestazione senza acuti per lui, soprattutto perché si sacrifica in un gran lavoro di copertura. CHAT. Voto: 7+

DENIS. Partita di conferma per lui, che con i minuti acquista sempre più fiducia. Perfetto l’assist con cui lancia a rete Max nel primo tempo. TELEFONO. Voto: 7+

ALE. Devastante negli spazi che gli avversari concedono nel tentativo di rimontare. Spettacolare la sua rete coast to coast, non da meno l’assist per il 6 a 2. TWITTER. Voto: 8

MAX. Rischia il rientro affrettato pur di esserci e fa bene: 3 gol per lui, ben assistito dai compagni. SMS. Voto: 7,5

TEO. Pochi minuti giusto per far rifiatare la squadra e per rischiare di dover utilizzare per la prima volta il defibrillatore. E-MAIL. Voto: s.v.

LINO, MIKI, MEC, PIPPO. La tribuna d’onore, impreziosita dalla presenza del n.10 ad honorem Pippo (Pippo-Pippo, non Pippo-Denis), partecipa attivamente alla vittoria invocando la punizione che sblocca il risultato e dando vita a un siparietto LINO-MiKI degno del miglior ZAMPARINI-BALLARDINI. TELEGRAFO. Voto: 7/8

WhatsApp Image 2017-02-08 at 13.29.10
16665094_770459833105801_8045349947020146198_o

2 thoughts on “Sgrendenay – Boca Senior: 6 – 4

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *