Sgrendenay – La Botte: 5 – 0

whatsapp-image-2019-03-16-at-09-14-17

Partita decisiva per le sorti della stagione: scontro al vertice, terza contro quarta (che tecnicamente, visto che l’Icem gioca fuori classifica, diventa seconda contro terza) e dunque fondamentale per la piazza che vale una promozione.

La gara dell’andata era stata indimenticabile: una vittoria al cardiopalma al termine di un match super-equilibrato. E dunque quelli della Botte arrivano concentratissimi. Si capisce dalla compostezza con cui preparano l’inizio della partita. Noi però abbiamo le indicazioni di Sconch (assente come all’andata) che ci chiama in spogliatoio per consegnarci un ordine preciso: pressing dal primo minuto e attenzione altissima. Obbediamo. Lo facciamo come poche altre volte, dimostrando una maturità importante e persino dinamismo e resistenza.

Gli avversari si lasciano sorprendere. Si chiudono, soffrono il nostro gioco aggressivo, rapido, pimpante. Mettono la testa fuori pochissime volte e quando lo fanno (in genere per un nostro passaggio o un dribbling non riuscito) li fermiamo sempre, casomai coi guantoni di Roby. Resterà imbattuto, il nostro portiere, e non succedeva in campionato da oltre due anni.

Il resto è semplicemente matematica: la pressione continua, insistita che sfocia in combinazioni efficaci e occasioni da rete, alla fine sboccia inevitabilmente nei gol. Tutti toccati dalla serata di grazia di Sansone, che confeziona due assist nel primo tempo e tre reti nella ripresa confermandosi l’uomo in più di questa stagione. Ma è tutto il gruppo, dietro, sulle fasce e davanti, che lavora bene, compatto, e i ragazzi della Botte sembrano all’improvviso un’altra squadra rispetto all’andata, costruiscono poco e male, smettono di crederci, lasciandoci la sensazione che la vetta di questa Serie sia alla nostra portata, che ce la meritiamo.

Quello che ci meritiamo di sicuro, a fine serata, è una cena da Mec di altissima qualità (bigoi in salsa e salsicce con le verze!) con Doc che per l’occasione viene a farci compagnia e Mojito che non smette di leccare le finestre. Ne viene fuori una festa, una notte bellissima.

Formazione: Roberto ROBY Basso, Matteo TEO Gottardo, Manuel MANU Ramon, Nicola SANS Moretto, Alessandro ALE Carnio, Mattia CUZ Marcuzzo, Massimo MAX Cuomo. In panchina: Matteo STEVE Stival, Andrea MEC Mecca, Stefano DOC Drigo. Primo tempo: 1 – 0, Mattia su assist di Sans; 2 – 0, Max su assist di Sans. Secondo tempo: 3 – 0, Sans su assist di Ale; 4 – 0, Sans; 5 – 0, Sans.

whatsapp-image-2019-03-15-at-20-09-06

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *