Bar Satellite – Sgrendenay 1-6

Ci presentiamo allo scontro diretto per il secondo posto che vale la promozione, con gli uomini contati, un solo cambio a disposizione del mister, ma l’atmosfera che si respira nel pre partita è quella giusta: concentrazione, tensione ma anche spensieratezza.

Roby in porta, protetto dai vecchi baluardi Sconch e Teo, e davanti il trio delle meraviglie, i tres amigos, i tre tenori: Manuel, Sanso e Ale.

Si perché questa è soprattutto la loro partita: si cercano, si trovano, si divertono e fanno divertire.

Non è un caso che i sei gol siano la somma delle loro tre doppiette.

Non inganni il largo risultato, è stata comunque una partita tosta e combattuta: tre a zero il primo tempo, con qualche errore sotto porta che ha mantenuto la partita aperta, tre a uno su punizione dal limite per la loro illusione di riaprirla e sei a uno finale.

A seguire i voti del prof:

Roby: se la vittoria non è mai stata messa in discussione è anche merito dei suoi interventi, pochi ma decisivi (vedi parata di culo in uscita) – Higuita – 7/8

Sconch: tiene alta la guardia e vince tutti i contrasti, come il famoso tonno – Insuperabile – 7,5

Teo: pretende da tutti la massima concentrazione con continui richiami, gli avversari non apprezzano… ha dalla sua due assist e l’intelligenza di lasciare minuti a chi è più in serata – Brontolo – 7+

Manuel: dei tres amigos, di sicuro il più arrogante 😉 tanto da essere richiamato dall’arbitro per ingiurie. Confeziona due gol pesantissimi, partecipando a tutte le azioni decisive – Placido Domingo – 8+

Sanso: partita da falso nueve, ma da vero punto di riferimento per tutte le azioni offensive che passano inevitabilmente dai suoi piedi sapienti; meno letale del solito sotto porta, aggiunge comunque due gol al suo carniere – José Carreras – 8

Ale: un’autentica furia sia quando c’è da spingere che quando c’è da inseguire l’avversario; l’intesa col sodale Sanso ormai è a livelli da destare qualche preoccupazione anche tra i sostenitori del congresso mondiale delle famiglie di Verona – Pavarotti – 8,5

Stival: dirigente di livello internazionale, da mettere sotto contratto prima che le avversarie ce lo soffino! Si fa due ore di strada per sostenere la squadra (e per ascoltare una band anni80) – Paratici – 8

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *