SGRENDENAY – SAN LORENZO 4 -2

La generosità degli Sgrendenay è una virtù molto forte, oggi pubblichiamo ben due cronache dell’ultima partita. Ringraziamo Manu e Steve per la loro generosità.

Cronaca di Manu

Fino alla fine!

 

Penultima gara di campionato, ultima in casa.

Per l’occasione, anche chi è impegnato, trova il tempo di essere a bordo campo a supportare e  festeggiare: il dirigente-giocatore Michele; l’accompagnatore pacato Steve; il portiere mangia insalate Mec.

In spogliatoio oltre ad un clima sereno ci sono per noi due novità: il coraggio di Mattia che indossa i guanti e scende in campo nel ruolo di portiere, e la presenza fisica dell’arbitro che si cambia con noi.

Come al solito il mister, che ha ancora il dente avvelenato per la gara d’andata, trova le parole giuste per caricarci: questo è il momento di dimostrare se realmente abbiamo le palle o se la promozione è stata fortuita!

Partiamo col baricentro basso e li aspettiamo nella nostra metà campo; solo una volta il San Lorenzo si trova a tu per tu con Mattia,e segna. Non succedeva da un bel po’ di passare in svantaggio, come non succedeva da un bel po’ di pareggiare direttamente da calcio d’angolo con gol di Teo!

Da quel momento la nostra difesa costruisce un muro di mattoni composti da materiali diversi: l’esperienza, la determinazione, la sana cattiveria, l’anticipo; il tutto legato con una malta creta da anni di partite giocate insieme.

Passiamo in vantaggio con la giocata dell’affermato sostituito bomber Sansone e triplichiamo grazie ad Ale e al var che convalida il 3-1.

Nel secondo tempo torniamo al nostro modulo più congeniale,quello del pressing alto, che ci permette di creare molte occasioni da gol non finalizzate per l’eccessiva leziosita’.

Segniamo nuovamente direttamente da calcio d’angolo con Sansone e subiamo il 4-2 in contropiede.

Tutto questo accade esprimendo un  gioco di alto livello, divertendo e soprattutto

D-ivertendoci.

FINO ALLA FINE.

Formazione :Mattia MATTIU Marcuzzo  , Matteo TEO Gottardo, Alessandro SCONCH Scomparin, Nicola SANS Moretto, Manuel MANU Ramon, Alessandro ALE Carnio.

In panchina: Andrea MEC Mecca, Michele MICHI Carniel, Matteo STIV Stival.

Primo tempo: 0-1; 1-1 Teo su assist di Manu, 2-1 Sans su assist di Ale, 3-1 Ale su assist di Manu.

Secondo tempo: 4-1 Sans su assist di Ale, 4-2.

 


 

Cronaca di Steve

PER CONFERMARE….LA PROMOZIONE

Qualcuno dice che la vittoria appaga, qualcun altro che la vittoria aiuta a vincere e cari amici Sgrendenay e simpantizzanti, i nostri campioni si sono sintonizzati su quest’ultima onda vincente.

VINCERE AIUTA A VINCERE  eeee per non dimenticarlo, la nostra guida tecnica Sconch allenatore Ale, ci ricorda che non è finita, dobbiamo dimostrare sul campo che la promozione e meritata! E tra  l’altro quando c’è da giocare non ci si tira mai indietro, in questo che è il gioco più bello del mondo.

Chi andiamo ad affrontare? Una squadra che all’andata ci aveva fatto soffrire in campo e (ahimè) con un fuori-campo ossia l’espulsione del nostro Sconch.

Gli ingredienti non mancano e gli stimoli per far bene contro il San Lorenzo sono molti anche con la promozione in tasca…tutti i convocati sono brillantemente stimolati per far bene, divertirsi eee…. se siamo bravi vincere!  Vincere anche le difficoltà che si presentano in fase di convocazione, già perché i nostri tre moschettieri della porta Roby, Mec e Sandre per la prima volta in questa stagione non sono disponibili, nessuno dei tre. E qui arriva la prima risposta brillante, un goal o se volete una super parata con la piena disponibilità di Mati-Cuz Mattia che si propone come portiere della nostra squadra. Il resto?

Il resto è mettere in pratica le direttive del mister che a differenza delle altre volte, propone di attenderli, per non entrare in un confronto di provocazioni, alterchi e altro ….memore dell’andata. Partiamo al piccolo trotto e ci ricaviamo qualche bella azione del quintetetto iniziale: oltre a superMati-Cuz, con Manu tuttocampista, Teo – Sconch  “the wall” e Ale “goleador”. Il palleggio c’è e la squadra si muove benone.

Subentra poi (al primo cambio) il nostro Sans “fantasista” al posto di Ale (sciaisen!…l’espressione di Ale all’uscita indica la voglia di far bene e di non interpretare la partita come fosse un’amichevole). Ad andare in vantaggio non siamo noi ma il San Lorenzo che passa al 6° minuto. Ma bastano poche parole per riordinare, anzi far nostre maggiormente le idee di gioco, per pareggiare subito dopo al 7° minuto con un bel passaggio di Manu da destra (più o meno dal calcio d’angolo) verso il centro per Teo che festeggia la prima rete stagionale con un gran bel tiro da fuori area: 1 a 1 meritato!

La partita entra nel vivo e con un ottimo palleggio, possesso palla e belle giocate meriteremo il 2 a 1 che arriva dal nostro fantasista Sans con tiro da biliardo, di precisione: palla in buca per  il secondo goal nostro al 13° minuto.

E prima della fine del tempo andiamo meritatamente sul 3 a 1 con goal di Ale-goleador che si libera al tiro: la palla supera di poco la linea in un ribattino mal riuscito dai nostri avversari.

Nell’intervallo ci si convince ancor di più della voglia e dell’entusiasmo per far nostra la partita, giocarla e vincerla…e più di uno propone di adottare le linee guida delle precedenti partite ossia il pressing.

E’ così che otteniamo il 4 a 1 con Sans e manteniamo il controllo del campo da vera squadra matura e bella da vedere: un bel gioco! A tal punto che a dispetto del risultato sin qui maturato avremmo potuto fare altri tre goal puliti puliti. In questo da segnalare un’occasione di Manu, un’altra con palleggio a tre (Sans, Manu, Ale) che passano la palla magistralmente tra loro davanti al portiere avversario, senza tirare (sigh!): visto da bordo campo, Steve e Michele con Mec (arrivato nel secondo tempo), hanno la sensazione che lo spirito che aleggia è quello di far segnare un po’ tutti. Eh gia, sarebbe bello!

Se ci pensate bene al primo goal stagionale di Teo ha fatto seguito Ale e Sans, mancherebbero Manu e Sconch (e perché no… Mattia). E l’altra bella occasione è quella di Sconch che si trova a tu-per-tu con il portiere e ahimè non riesce a mettere il proprio sigillo tra i marcatori. La partita si conclude con il secondo goal dei nostri avversari a un paio di minuti dal termine che colgono in controtempo Mattia in uscita: questione di centesimi di secondo; ma la prestazione del nostro portierone è stata superba condita da belle parate (una di piede facendo sua la palla) e da una sicurezza sorprendente. Complimenti!

E complimenti a tutti gli interpreti succitati per il bel gioco e la bella vittoria guidati a bordo campo da Steve, Mec e da Miki che si sono divertiti e hanno sostenuto la squadra. A proposito…il nostro Miki è prossimo al traguardo anzi ha già conquistato alla grande il traguardo del gran premio della montagna con la bellezza di 180 ore di corso ed è vicino al patentino da allenatore. Grandioso!

La serata si sposta al terzo tempo ossia nella birreria di Ceggia nuovo quartier generale adottato per brindare assieme e “sbecotar qualcossa in compagnia”. Birra, pizza, dolce e ramarro amaro.

Ah! Dimenticavo….un caffè macchiato!

Formazione: Mattia MATI Marcuzzo, Matteo TEO Gottardo, Manuel MANU Ramon, Nicola SANS Moretto, Alessandro ALE Carnio, Alessandro SCONCH Scomparin. In panchina: Michele MIKI Carniel , Matteo STEVE Stival, Andrea MEC Mecca (dal secondo tempo). Primo tempo: 0-1 avversari San Lorenzo,…..1 – 1, Teo su assist di Manu tuttocampista; 2 – 1, Sans di precisione (biliardino); 3-1 Ale con tiro ribattuto appena oltre la linea. Secondo tempo: 4 – 1, Sans su assist di Ale; 4 – 2 avversari San Lorenzo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *